< indietro
comorbosità

comorbosità

Il termine può riferirsi a due o più patologie che coesistono contemporaneamente nello stesso individuo in maniera indipendente. Si parla di comorbosità anche nel caso in cui delle patologie compaiano conseguentemente all'insorgenza di una malattia di fondo.

Per uno specialista, individuare una situazione di comorbosità non è semplice: per formulare una diagnosi è necessario valutare se i sintomi o i comportamenti osservati sono caratteristici di una determinata patologia oppure se sono causati da un altro tipo di disturbo. Molto spesso, infatti, un sintomo o un comportamento è comune a più di una patologia.

La fibrillazione atriale, ad esempio, è una patologia associata all’età matura, ma ci sono alcune alterazioni cardiache che possono favorirla come lo scompenso cardiaco, la cardiopatia ischemica o quella ipertensiva e le cardiomiopatie.

LINK CORRELATI:

fibrillazione atriale monitoraggio cardiaco