< indietro
Punteggi (NYHA-FE-CHADS2-CHADS2DS2-VASC-mRS-NIHSS)

Punteggi (NYHA-FE-CHADS2-CHADS2DS2-VASC-mRS-NIHSS)

Per la prevenzione è fondamentale calcolare il rischio che il paziente con Fibrillazione Atriale ha di sviluppare complicanze emboliche, in base alle sue condizioni di partenza.

Il sistema più semplice per calcolare questo rischio è, dal 2010, il CHADS2-VASc, score acronimo delle parole inglesi corrispondenti ai principali fattori di rischio.

A ogni fattore di rischio minore (scompenso cardiaco, ipertensione arteriosa, diabete mellito, sesso femminile, patologia vascolare, età 65-74 anni) viene attribuito 1 punto mentre ai fattori di rischio maggiori (precedente storia di ictus, T.I.A., embolismo sistemico ed età > 75 anni) si assegnano 2 punti. Il punteggio massimo è 9.

Secondo le attuali raccomandazioni nei pazienti con fattore di rischio maggiore o uguale a 2 è obbligatorio iniziare la terapia anticoagulante, mentre nei pazienti con fattore di rischio minore è consigliato l’utilizzo della terapia anticoagulante.

Se non ci sono fattori di rischio non si dovrebbe iniziare la terapia.

Anche attraverso i punteggi NIHSS si può determinare la severità dello stroke. In genere sono i neurologi che eseguono il test, dove 0=normale e 42=morte. Valori oltre 15 indicano stroke gravi con interessamento di vasi di grosso calibro. Un buona prognosi si ottiene quando NIHSS è minore di 10.

Il mRS - modified Ranking Score misura il grado di disabilità/dipendenza dei pazienti colpiti da ictus (valutazione funzionale). mRS tra 0-2 indicano buon esito funzionale, ed è la scala usata anche nei trial clinici per valutare l'efficacia o meno di una terapia adottata.

LINK CORRELATI:

prevenzione fibrillazione atriale fattori di rischio ictus