< indietro
tia

tia

Il TIA, attacco ischemico transitorio, rappresenta un campanello d’allarme e deve essere preso molto seriamente.

Il TIA è causato da un “coagulo temporaneo” che ostruisce un’arteria e la sola differenza tra ictus e TIA è che, in questo secondo caso, il “blocco dell’arteria” è temporaneo.

I sintomi del TIA si verificano molto velocemente e hanno una breve durata (da pochi minuti a un’ora).

I segni e sintomi del TIA sono gli stessi dell’ictus, ma contrariamente all’ictus, il TIA non lascia danni al cervello.

Sebbene la maggior parte degli ictus non sia preceduto da un TIA, circa 1/3 dei pazienti che ha avuto un TIA subisce un ictus entro un anno.

LINK CORRELATI:

112 emergenza fattori di rischio ictus occlusione di arteria cerebrale prevenzione recidive